CONDIVIDI
Ascoltare musica

Ascoltare musica triste quando si è giù di morale non rende ancora più demoralizzati. Ad affermarlo sono alcuni ricercatori universitari, che specificano che ciò ovviamente non vale per tutti, ma per alcuni sì. Sebbene infatti alcuni soggetti saranno ancora più tristi dopo l’ascolto di melodie malinconiche, ad altri capiterà il contrario. In merito si può approfondire il discorso, per comprendere tutti i dettagli.

Ascoltare musica triste quando si è giù di morale: non è vero che rende ancora più demoralizzati, ad affermarlo sono alcuni ricercatori universitari, ecco i dettagli

Ascoltare musica triste quando si è giù di morale non rende ancora più demoralizzati. Ad affermarlo sono alcuni ricercatori universitari che hanno studiato, già anni fa, che non sempre sentire canzoni tristi rattrista! Se per alcuni soggetti infatti può essere così, tuttavia non lo è per altre persone. Molti infatti tendono a provare una sorta di compassione quando procedono con l’ascolto di pezzi musicali del genere. Tale sensazione è dovuta al fatto che il soggetto si immedesima nella situazione descritta dal testo o in un personaggio.

Oltre a questo, si possono anche provare nostalgia, nonché meraviglia. Tra l’altro addirittura anni fa uno studio realizzato dalla University of South Florida ha dimostrato che se una persona depressa ascolta musica triste, questo potrebbe essere favorevole per lei. Sembrerebbe infatti che sugli individui che hanno la depressione, l’ascolto in questione provocherebbe una sensazione di calma.

Le altre considerazioni

Si somma a tutto questo il fatto che non sempre ovviamente è così per tutti. Ci sono infatti persone che quando si dedicano all’ascolto di canzoni tristi, si rattristano ancora di più. Ad alcuni però accade esattamente il contrario e diventano più contenti, proprio perché provano quella sorta di calma e/o compassione. Per questo, si può affermare che, almeno per alcuni soggetti, ascoltare canzoni tristi in realtà renda più sereni.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here