CONDIVIDI

Ci risiamo. La vita della bella attrice, regista, cinematografa, ambasciatrice dell’UNHRC, nonché moglie di Brad Pitt Angelina Joile, pare sia stata trascinata nuovamente sotto i riflettori rivelando con non molte sorprese un passato oscuro.

Da qualche ora infatti i media americani hanno ripescato un video inedito che la ritrae in stato di evidente alterazione da sostanze stupefacenti. Franklin Mayer, spacciatore che per anni ha fornito droghe di ogni tipo all’attrice, ha dato in esclusiva il filmato di 16 minuti al tabloid americano National Enquirer, che ne ha prontamente approfittato sbattendolo in prima pagina scatenando l’ira e le polemiche della diretta interessata.

Il filmato sembra essere stato girato agli inizi degli anni ’90 quando ancora ventenne, nella sua stanza d’albergo all’Ansonia Hotel dell’Apper West Side, Angelina si mostrava più interessata a rincorrere una vita da “sballo”. Nella foto la vediamo infatti impegnata in una conversazione con un pusher mentre chiede disperatamente della droga.

Ma il passato da tossicodipendenza della Jolie non è cosa nuova. Lei stessa ne parlò nel 2011 in un’intervista: “ Ho passato dei tempi molto duri e oscuri, ma sono sopravvissuta. Per molte ragioni non dovrei essere qui ora”. Così come ne raccontò a più riprese il suo biografo Andrew Morton citando persino il video di Meyer.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here