CONDIVIDI
scamorza ritirata escherichia coli

Solo ieri il ministero della salute aveva legiferato per il ritiro di scatolette di tonno compromesse, ed ecco che salta fuori un altro caso di contaminazione alimentare.

In questo caso ci troviamo di fronte a un problema legato al batterio Escherichia Coli trovato in alcuni lotti di scamorza bianca a fette (marchio coop) e Cuor di Fette della Parmareggio. I due lotti sono stati richiamati dopo il rilevamento della tossina durante un’analisi dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno.

Il sospetto è che la contaminazione sia avvenuta durante la fase di produzione, elemento che potrebbe compromettere anche altri lotti. In ogni caso il Ministero informa che i prodotti non devono essere consumati.

Le confezioni (da 140 grammi) prodotte nello stabilimento di via Togliatti a Modena da Parmareggio Spa, possono essere riconsegnate per un rimborso. L’importante è quindi non mangiare assolutamente la scamorza in questione per evitare rischi batterici.

Di seguito i lotti di scadenza dei formaggi, distribuiti in confezioni da 140 grammi:
Scamorza Coop: lotto numero 25L18341 – scadenza 08/11/2018; lotto numero 25L18345 – scadenza 12/11/2018
Parmareggio: lotto numero 25L18345 – scadenza 12/11/2018; lotto numero 25L18345, scadenza 17/11/2018.

La presenza del batterio non è da sottovalutare, Escherichia Coli infatti è uno dei batteri intestinali umani e animali, la sua presenza nei lotti potrebbe implicare una scarsa igiene, feci animali all’interno degli stabilimenti e altre violazioni. E. Coli inoltre ha anche dei ceppi estremamente pericolosi in grado di produrre tossine che possono portare a patologie gravi. La decisione del ministero non è quindi presa a cuor leggero, e ci aspettiamo inoltre che seguano controlli e ispezioni dal momento in cui, all’interno di uno stabilimento che produce formaggi, non dovrebbero trovarsi batteri di questo tipo, elemento che potrebbe far pensare all’ennesimo scandalo del settore.

Di sicuro però pare che il ministero stia lavorando bene, dal momento che in pochissimi giorni siamo già a due lotti rimandati al mittente.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here