CONDIVIDI

Amazon e le altre aziende americane pagheranno il volo per l’aborto delle dipendenti. È questo quello che hanno dichiarato in merito al possibile cambiamento legislativo in materia, che riguarderà gli USA. Biden infatti ha proposto di far decidere ai singoli Stati di tenere o meno il diritto di abortire.

Amazon e le altre aziende americane che pagheranno il volo per l’aborto delle dipendenti: quali sono le imprese che hanno deciso di compiere questo gesto

 

Amazon e le altre aziende americane pagheranno il volo per l’aborto delle dipendenti. È così che è stato deciso dal colosso del web creato da Bezos, ma non solo. A quest’impresa infatti si lega anche Microsoft, che a quanto pare realizzerà lo stesso gesto. Alla lista si aggiunge anche Yelp, che infatti provvederà al pagamento dei voli per tutte quelle donne degli USA che desiderano abortire e che eventualmente non potranno farlo nel territorio in cui risiedono. Negli Stati Uniti ormai infatti è stato proposto di realizzare una revisione dal punto di vista legislativo. La stessa permetterebbe ai singoli Stati di decidere di lasciare o meno il diritto di aborto. Per ora in tutta la nazione governata da Biden esiste ancora la possibilità di abortire, ma la proposta di revisionare il tutto ha già fatto schierare le aziende indicate.

Le altre info a riguardo

Tra le altre info in merito all’argomento si può affermare che quindi le aziende molto note hanno deciso di schierarsi già prima dell’eventuale modifica della legge. In più soprattutto Microsoft e Amazon hanno specificato che si dedicheranno anche ad altri tipi di interventi. Per citarne qualcuno, il secondo colosso è disposto a intervenire per aiutare i suoi dipendenti malati, offrendo i pagamenti per terapie di disintossicazione dalle droghe o altre sostanze. Per ora in merito però si attendono aggiornamenti, anche se intanto circa lo schieramento sull’aborto, senza dubbio le imprese indicate sono già pronte.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here