CONDIVIDI

A quasi 3 anni dall’uscita del secondo album di Adele, l’attesa per il prossimo disco si fa sempre più intensa. Già da tempo circolano voci sugli artisti coinvolti nella realizzazione del nuovo disco della cantante britannica. Non ultima la presunta collaborazione di Prince, poi smentita dallo stesso artista, e Phil Collins il quale ha affermato dapprima di essere stato chiamato dalla stessa Adele per lavorare insieme all’album e, successivamente di essere stato lasciato fuori dal progetto definendo l’artista ventiseienne “a slippery little fish” (un pesciolino sfuggente).

Adesso, invece, è il turno di Damon Albarn. Adele e l’eclettico frontman dei Blur si sarebbero incontrati nello studio di West London per parlare dell’ album su cui sta lavorando la cantautrice secondo quanto riportato dal tabloid inglese Sun. Quasi certa per il tabloid una collaborazione futura ma, dato l’avvicendarsi di dichiarazioni e smentite degli ultimi mesi, è meglio aspettare fonti ufficiali.

Certo è che il terzo album della cantante non uscirà entro la fine di quest’anno, così come inizialmente era stato annunciato dalla casa discografica XL Recordings, ma si dovrà attendere il 2015. La star di Skyfall, infatti, nonostante il peso delle oltre 30 milioni di copie vendute dell’album “21”, non si fa prendere dalla fretta continuando ad esplorare strade musicali diverse rispetto a quelle intraprese nel passato. D’altronde un lavoro fatto bene richiede tempo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here