CONDIVIDI

Il Covid-19 fa salire di nuovo la curva dei contagi, anche se a quanto pare, secondo gli esperti, i ricoverati non sono un numero elevatissimo e in più anche coloro che si trovano in terapia intensiva non costituiscono una cifra allarmante. Quello che preoccupa è la contagiosità, anche perché a quanto pare sempre più persone, in particolare i giovani, ne sono affetti. È agghiacciante quello che sta accadendo in Sardegna e in particolare preoccupa anche l’intervista di un ragazzo romano che è risultato positivo al virus ed è tornato proprio da lì.

 

Covid-19: due tipologie diverse

 

Il Covid-19 a quanto pare ha aumentato la sua contagiosità, ma nello stesso tempo sembra avere una carica virale meno potente. Per essere precisi, gli esperti hanno parlato di diverse tipologie di Coronavirus, in particolare ci sono due ceppi opposti. Il primo ha una carica debole, che non fa presentare sintomi o addirittura fa risultare il soggetto completamente asintomatico. Per la seconda invece il discorso è diverso e chi lo contrae potrebbe avere conseguenze più gravi. Oltre a questo, l’età media di chi risulta positivo sembra essersi abbassata ed essere scesa intorno ai 44 anni.

 

La situazione in Sardegna

 

Preoccupa molto la situazione in Sardegna e in particolare sta creando un certo allarmismo anche l’intervista di un ragazzo romano positivo al Coronavirus, che ha dichiarato di aver passato la vacanza lì in quella regione, ma ha anche sottolineato di non essere mai andato in alcuna discoteca o locale del posto. Si è recato solo in spiaggia, ma ha anche specificato che ha sempre rispettato le regole stando molto attento ad indossare la mascherina. Ha fatto presente però che gli assembramenti erano diversi e non tutti portavano le precauzioni previste dal Governo. Insomma, a quanto pare, anche se si indossa la mascherina, se non si fa molta attenzione a mantenere anche una certa distanza, si rischia di prendere il virus.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here