CONDIVIDI

“Ho giurato di non stare mai in silenzio, in qualunque luogo e in qualunque situazione in cui degli esseri umani siano costretti a subire sofferenze e umiliazioni. Dobbiamo sempre schierarci.
La neutralità favorisce l’oppressore, mai la vittima.
Il silenzio aiuta il carnefice, mai il torturato”.
(Èlie Wiesel)

Sono anni che Davide Rossillo, presidente dell’associazione Turismo Creativo, organizza il Festival Memorie Urbane nelle città laziali.
E sono anni che lo stesso presidente, durante la Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne, porta la street-art come manifesto della lotta ai soprusi che, in tutto il mondo, le donne subiscono. Ancora oggi.

E dopo le due fantastiche trovate, del 2012 (con Alice Pasquini) e del 2013 (con Hyuro), quest’anno toccherà a Federico Draw il compito di rendere 5 città (Arce, Caserta, Fondi, Gaeta, Terracina) più colorate e, soprattutto, partecipi dell’iniziativa.

Come accaduto nei due anni precedenti, anche stavolta i murales realizzati dall’artista saranno completati dal tag #25NOVEMBRE, così da rendere le opere dichiaratamente rivolta proprio a questo scopo, e, certamente, per ricordare ai cittadini l’importanza di una giornata come questa.

La scelta dell’artista portoghese, secondo Rossillo, e’ dovuta alla capacità di Federico Draw di rendere appieno la forza realistica degli sguardi la forte espressività del volto femminile. “Volti che lasceranno un segno molto forte a chi passeggiando incontrerà questi sguardi”.
E se date uno sguardo ai murales, non potrete che concordare nel giudicare l’artista più che adeguato per il compito affidatogli.

fondi-3

gaeta-5jpg

arce

Per l’auto finanziamento dell’iniziativa, inoltre, vi segnaliamo la possibilità di acquistare, in edizione limitata, le serigrafie realizzate per l’occasione da Federico Drew, presso l’e-shop Street Art Place, aperto proprio da Memorie Urbane.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here