CONDIVIDI

Quando si parla di Michael Jackson, c’è poco da dire. Basta solo dire Michael Jackson e tutto è chiaro: lui è il Re del Pop. L’artista che ha venduto di più al mondo, l’unico ad aver venduto con un solo album 100 milioni di copie, colui che, per primo, ha piazzato al primo posto della Billboard Hot 100 5 brani dallo stesso album, un mito, una leggenda. Oltre alle sue canzoni, ad aver fatto la storia sono stati anche i suoi passi di danza , il moon walkin’ su tutti, e i suoi videoclip, innovativi, paragonabili a progetti cinematografici.

La sua carriera ha preso il via all’interno dei Jackson 5, di cui faceva parte insieme ai fratelli, ma poi il successo da solista è arrivato immediatamente, grazie a brani che, oggi, sono entrati di diritto nella storia della musica mondiale.

Blog Di Cultura, con estrema difficoltà, ha scelto le sue 10 canzoni più belle, tra brani riempipista e ballad struggenti.

10 – Wanna Be Startin’ Somethin’

Iniziamo subito con un brano dance del 1982. E’ una canzone fantastica, un tormentone, che anche Rihanna ha campionato per la sua hit Don’t Stop The Music. Contiene il campionamento del brano Soul Makossa del sassofonista Manu Dibango. Il brano era stato scritto per l’album Off The Wall, ma è stata inserita in Thriller. Nel 2008, per i 25 anni di Thriller, è stata riportata al successo nel 2008 con il remix di Akon.

9 – Human Nature

Dai ritmi frenetici del brano precedente, si passa ad una bellissima ballad, campionata negli anni ’90 dal gruppo Sww. E’ il quinto singolo estratto da Thriller.

8 – I Just Can’t Stop Lovin’ You

Ecco un’altra ballad. Questo è uno struggente e travolgente inno d’amore, di cui esistono due versioni, una interpretata solo da Michael e l’altra in duetto con Siedah Garrett, che scrisse per lui Man In The Mirror. Si dice che Jackson, che scrisse il brano, inizialmente avrebbe voluto duellare con Barbra Streisand, Whitney Houston, Aretha Franklin e Agnetha Fältskog, le quali rifiutarono.

7 – Smooth Criminal

http://www.youtube.com/watch?v=h_D3VFfhv

Una delle canzoni più famose di Michael: contenuta nell’album Bad, ha venduto quasi 8 milioni di copie. Occupa la parte centrale del film Moonwalking e, nel video, Jackson esegue il cosiddetto “45° Degree Lean”, che sembra violare le leggi della gravita. E’ nota una cover degli Alien Ant Farm.

6 – Scream

Video tra i più costosi nella storia, tutto all’interno di un astronave, in bianco e nero, con mosse di danza da urlo, ma, soprattutto, è un duetto tutto in famiglia: qui, ad accompagnare Michael, ci pensa la sorella Janet.

5 – Man In The Mirror

Dopo ritmi più sostenuti, si torna ad una delle ballad più emozionanti ed intense del Re del Pop: il tema chiave non è l’amore, ma l’amore verso il prossimo e verso se stessi, la forza che si deve possedere per ottenere dei cambiamenti. E’ stata usata, spesso, come titolo di giornale, in senso negativo, nel periodo dei cambiamenti del corpo di Michael. Nel video appaiono personaggi e immagini di show famosi.

4 – Blood On The Dancefloor

Tra le canzoni in top 10, questa è una delle meno famose, però il ritmo incalzante e il video, considerato all’epoca molto sexy, le regalano un posto ai bordi del podio. La canzone è dedicata ad Elton John.

3 – Beat It

Medaglia di bronzo per un cult della carriera di Jacko, premiata anche con un Grammy. Mescola il pop con l’hard rock, sostenuto dalla chitarra di Steve Lukather dei Toto, che in tale brano suona anche il basso, e dall’assolo di Eddie van Halen. Il videoclip, anche esso cult, racconta la guerra tra due gang.

2 – Billie Jean

Candidata ai Grammy e battuta dalla stessa Beat It, è considerata la canzone di maggior successo di Jacko e la più rappresentativa degli anni ’80. A questa canzone è associato il celebre passo Moonwalkin’. La canzone è dedicata al fratello Randy, accusato da alcune groupie di essere il padre di due figli illegittimi, come racconta il brano.

1 – Thriller

Al primo posto poteva non esserci Thriller? Assolutamente no! Incredibilmente non è giunta al primo posto della Billboard Hot 100, il videoclip, con Jacko in versione zombie, ha fatto la storia, tanto da essere conservato al National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here