CONDIVIDI
sfera ebbasta the voice

Sfera Ebbasta si racconta sulle pagine di Repubblica, commentando la batosta dell’esclusione da The Voice of Italy.

Il trapper italiano era ormai praticamente confermato tra i coach del talent show di RaiDue, in onda questo martedì 23 aprile sotto la conduzione di Simona Ventura.

Sfera è stato escluso per vari motivi, uno dei quali potrebbe essere la vicenda della strage durante il suo concerto, oltre alla tematica delle droghe poco compatibile con la guida di un gruppo di giovani.

Hanno insistito per avermi, mi hanno convocato a un servizio fotografico. Stava per cominciare tutto e poi boh! Guarda, alla fine la mia fortuna è che non ho bisogno di certi canali per essere quello che sono. Ho costruito una carriera senza il supporto di radio e tv, questa è una vera forza. Per me era semplicemente un’esperienza lavorativa che mi incuriosiva ma in realtà non ne ho bisogno. Forse è meglio cosi.

Dopo la delusione per The Voice, l’artista torna alla vicenda di cronaca che ha coinvolto la sua figura, segnando per sempre Sfera Ebbasta a il suo universo:

Quella è una cosa che non passa, e non passerà mai. [..] Ho preferito stare zitto. Tutto quello che si può dire su media o social è superfluo, inadatto e inopportuno. Ho scelto di portare rispetto e agire privatamente per cercare a mio modo di stare vicino alle famiglie colpite. Quello che è successo va oltre la musica, oltre il mio personaggio, oltre tutto. Quella notte ha sconvolto tutti, ci ha distrutto, pensare che sia successo è incredibile. Certe cose in un paese come il nostro non possono succedere. La sicurezza è la prima regola nella vita di tutti i cittadini.

Quando gli viene chiesto cosa ne pensa di chi lo accusa di istigare all’uso di droga attraverso le sue canzoni commenta:

Ho sempre parlato di me, non ho mai istigato nessuno. Ho sempre detto sui social o nei live ragazzi non drogatevi, non bevete. Ma dico io, ci vuole Sfera Ebbasta per dire che la droga fa male?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here