CONDIVIDI

Le scottature della pelle possono essere una vera e propria scocciatura, nonché un problema ingente, se sono gravi. Se rientrano proprio in questa casistica e non si riesce a sopportare il dolore, ovviamente meglio rivolgersi subito ad un medico. Se però si tratta di ustioni dovute al fatto di essere stati troppe ore sotto il Sole, magari in spiaggia, ci sono dei comodi rimedi naturali da poter utilizzare, per far passare il fastidio. Le stesse soluzioni tra l’altro possono essere usate anche nel caso di scottature nate dopo aver toccato una pentola che bruciava o elettrodomestici caldi.                                          

 

Scottature della pelle: i rimedi naturali

 

Le scottature della pelle possono essere di diversa tipologia, anche se una tra quelle più diffuse è senza dubbio quella da spiaggia. Stare tante ore sotto il Sole infatti può far ustionare la pelle e si rischia di tornare a casa tutti rossi e con un fastidio davvero difficile da sopportare. Per poter porre rimedio a questa situazione si deve innanzitutto bere tantissimo, ancora di più rispetto alla media. L’idratazione infatti riesce a diminuire la sensazione di dolore dovuta alla scottatura e la fa passare più in fretta. Oltre a questo però, anche passare una patata tagliata sulla pelle può essere utile. Sì anche alle creme idratanti a base di elementi naturali, tra cui il cocco. È anche vero però che premendo sulla scottatura mentre si spalma la crema, si potrebbe provare una sensazione di fastidio. Non terminano qui i rimedi da poter utilizzare contro il problema.

 

Gli altri rimedi naturali da poter utilizzare

 

Tra gli altri rimedi naturali da poter utilizzare per risolvere il problema delle scottature ci sono anche gli impacchi di aloe vera, che oltre ad idratare la pelle permette di far passare in modo più veloce la bruciatura, ma non solo. Da tener da conto anche l’olio essenziale di lavanda, con cui poter fare un bell’impacco fresco, o anche un bagno, oppure anche il miele e l’aceto. Tutti questi rimedi hanno il vantaggio di non generare controindicazioni.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here