CONDIVIDI

Lo scheletro è la struttura che sostiene il corpo umano con un grande numero di ossa, dalle più piccole a quelle più grandi e importanti, senza la quale non potremmo muoverci. Le ossa devono essere preservate, soprattutto quando si è in età avanzata e potrebbe presentarsi l’osteoporosi.

 

Le buone abitudini da intraprendere per garantire una buona salute delle ossa sono diverse, a partire da una buona alimentazione fino all’adozione di uno stile di vita sano. Sono diversi i fattori da cui dipende la salute delle ossa: genetica, genere, età, menopausa e fattori esterni.

 

L’alimentazione e l’attività fisica rappresentano due elementi fondamentali per garantire nel tempo la salute delle ossa, per questo motivo è molto importante garantire al proprio corpo tutte le vitamine necessarie. Ma la vitamina d dove si trova negli alimenti? Continua a leggere per ricevere ulteriori informazioni.

 

Come preservare la salute delle ossa

 

Ci sono numerosi studi scientifici che dimostrano come una dieta bilanciata può contribuire notevolmente alla buona salute delle ossa. Secondo gli esperti, infatti, avere delle abitudini alimentari scorrette per un periodo di tempo prolungato, può rendere l’apparato scheletrico più fragile. Ciò significa che il corpo di un individuo è esposto maggiormente al rischio di fratture o osteoporosi.

 

Sempre secondo gli studi effettuati nel corso degli anni, l’osteoporosi colpisce oltre 5 milioni di persone in Italia e tra questi troviamo per il 23% le donne over 40 anni, mentre per il 14% gli uomini over 60.

 

L’indebolimento dello scheletro può essere prevenuto svolgendo regolarmente una sana attività fisica e mangiando gli alimenti sani, in grado di rafforzare la banca di riserva di minerali contenuti nelle ossa. Questa banca di riserva, secondo gli esperti, viene costruita da ogni singolo individuo nei primi 30 anni di vita.

 

Quali sono le buone abitudini da adottare

 

Iniziamo dalla tavola, in cui ricordiamo è fondamentale seguire una dieta bilanciata e assumere la giusta quantità di calcio ogni giorno. Il calcio, infatti, è il principale costituente delle ossa e gli esperti consigliano di assumere dagli 800 ai 1200 milligrammi per gli adulti. I principali alimenti che forniscono la giusta quantità di calcio sono principalmente il latte, i formaggi e lo yogurt. A questi, seguono il pesce, la verdura e l’acqua minerale.

 

Tutto questo però non basta, è fondamentale fare attenzione alle quantità di sale, ai cibi ricchi di sodio e con un elevato contenuto di proteine animali. Tutti elementi che favoriscono l’espulsione del calcio con le urine.

 

Le buone abitudini bisogna applicarle anche con il movimento, attraverso una costante attività fisica che permette di mantenere i valori di densità minerale ossea più elevati. È importante esercitare sulle ossa, quotidianamente, delle attività che facciano sentire il carico del corpo e che rinforzano la struttura ossea, come una camminata veloce. A questo, è possibile aggiungere esercizi di allungamento e coordinazione.

 

La vitamina D, un ormone prodotto nella pelle attraverso i raggi del sole, è fondamentale per la mineralizzazione delle ossa. Per questo motivo i medici consigliano di esporsi al sole almeno 10-20 minuti ogni giorno.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here