CONDIVIDI

2009: Veronica Scopelliti, in arte Noemi, viene scelta da Morgan per la seconda edizione di X Factor. Dotata di un timbro unico e di una capacità interpretativa unica, interpreta brani unici, come Altrove dello stesso Morgan o La Costruzione Di Un Amore, ricevendo consensi ovunque. Inspiegabilmente arriva al quinto posto, creando scalpore. Nonostante il mancato trionfo, è la vincitrice morale del programma, visto il successo immediato del suo singolo, Briciole.

Le 5 canzoni più belle di Noemi

2015: Noemi è una realtà della musica italiana. In questi sei anni ha conquistato numerosi dischi d’oro e di platino, grazie a grandi brani scritti da artisti come Fabrizio Moro e Vasco Rossi. Ha partecipato con successo a tre edizioni del Festival di Sanremo. Nel 2010 la sua eliminazione dal podio suscita scalpore anche tra l’orchestra, ma il brano è il più scaricato del Festival. Nel 2012 guadagna la Golden Share della stampa e arriva terza, mentre nel 2014 arriva quinta. Da tre edizioni fa parte con successo al talent The Voice, nelle vesti di coach.

Le 5 canzoni più belle di Noemi

Blog di Cultura, per celebrare il suo enorme successo professionale, ha scelto le cinque canzoni più rappresentative della sua carriera

5 – Briciole

Non si può non esordire con il suo esordio nel mercato discografico. Il brano soul, che parla di un amore finito, certificato disco d’oro, è stato un enorme successo di pubblico e critica, grazie ad un sound nuovo per la musica italiana.

4 – Vuoto A Perdere

Dalle sonorità blues di Briciole al rock di questo brano del 2010. Scritto da Vasco Rossi e Gaetano Currieri, leader degli Stadio, la canzone è stato il primo singolo di RossoNoemi, secondo album della cantante, e colonna sonora del film Femmine contro Maschi. La canzone parla della presa di coscienza di una donna, che acquisisce maturità e riesce a sentirsi bella anche con i propri difetti fisici. La maturità di cui si parla nel brano sottintende anche ad un’evoluzione nel mondo musicale di Noemi. Nel video appaiono anche due protagoniste del film, Carla Signoris e Serena Autieri.

3 – Per Tutta La Vita

Si piazza sul podio il brano con cui Noemi, per la prima volta, si presenta al Festival di Sanremo. Nonostante l’eliminazione dal podio, la canzone è la più scaricata del Festival. Scritto dagli stessi autori di Briciole, anche questo brano parla di un amore difficile, oramai finito, con un sound aggressivo che strizza l’occhio al blues che tanto le aveva portato fortuna all’esordio.

2 – Sono Solo Parole

Dal Sanremo 2010 a quello del 2012. Noemi si ripresenta sul palco con questa bellissima ballad dalle venature rock, scritta da Fabrizio Moro, che parla, come altri brani della cantante, di un amore finito. Qui si parla di un amore che oramai non vive più, di due persone che non trovano neanche i motivi per litigare, ma di una donna che è divisa tra la rassegnazione e la voglia di combattere per esso. Noemi al Festival ottiene un grande successo, classificandosi al terzo posto.

1 – L’Amore Si Odia

Al vertice, ovviamente, c’è lo splendido duetto con Fiorella Mannoia, singolo di debutto del primo album di Noemi, Sulla Mia Pelle. L’amore è sempre protagonista, ma qui, oltre ad affrontare le difficoltà che si vivono e, quindi, le sofferenze che ovviamente comporta l’amore, il significato è molto più profondo, quasi di accettazione del tormento come parte del sentimento. Il testo è molto sentito ed è esaltato al massimo dalle voci profonde delle due cantanti.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here