CONDIVIDI

Dopo aver lanciato la top ten delle canzoni da ascoltare durante il sesso (cliccare qui per scoprire quali), tutte rigorosamente straniere, Blog di Cultura non poteva evitare di classificare anche le canzoni made in Italy da utilizzare come sottofondo in quei momenti.
Ogni coppia vuole la sua colonna sonora sotto le lenzuola o, ancora meglio, sotto le stelle. Quindi vi diamo qualche consiglio con la lista delle dieci canzoni italiane da ascoltare mentre fate sesso. Unica regola: evitate categoricamente di cantare, per non distrarvi ed ottenere l’effetto controproducente. Anche se state ascoltando la vostra canzone preferita.

PENSIERO STUPENDO – Patty Pravo (1978)

Si potrebbe trattare di bisogno d’amore” o forse no.
La voce di Patty, in ogni caso, è perfetta per i preliminari, per allontanare ogni pensiero negativo e scatenare uno tsunami di emozioni al solo sfiorarsi. Dove? Non sta a noi deciderlo.

SPIRALE OVALE – Articolo 31 (2002)

Un salto allo sbocciare del ventunesimo secolo con i mitici Articolo 31.
Questo singolo è adatto a ribaltare il letto, lasciarsi i segni dei graffi belli incisi nella schiena e fare l’amore- come minimo- fino al sorgere del sole.
Il sesso dei sessi, quindi, è targato J-Ax: “La parte dei bacini e dei ‘ti amo’ la saltiamo e facciamo saltare i bulloni a questo divano“.

SONO COME TU MI VUOI – Irene Grandi (2007)

In questi momenti la reinterpretazione della Grandi è, forse, più adatta della magnifica voce di Mina, che cantò questo brano nel lontano 1966.
Io sono la sola che tu possa amare“. Almeno in questo letto, almeno per stanotte.

REWIND – Vasco Rossi (1998)

Vorrei stringerti le braccia intorno al collo e baciarti dappertutto; vorrei possederti sulla poltrona di casa mia con il rewind“.
E poco importa se per una sola sera e se domani un altro viso e un altro corpo prenderanno il posto di quella che per ora, con questo perfetto e graffiante sottofondo, ti sembra l’unica soluzione possibile.

FUOCO NEL FUOCO – Eros Ramazzotti (2000)

Il giovane Eros di quindici anni fa, riesce a far scoppiare la passione attraverso le sue parole e seguendo questo ritmo piuttosto coinvolgente.
D’altronde, come trattenersi dal proibito al sentir dire “vorrei morire sulle labbra rosse che hai, vorrei sentire i tuoi seni accendersi poi, come due piccoli vulcani, sentirli sotto le mie mani e scivolare poi sul pendio, quello dolce che hai. È un incontro d’anime. La notte sembra perfetta, per consumare la vita io e te“.

SOTTO BOMBARDAMENTO – Luciano Ligabue (2011)

Un brano, questo, che non è stato scritto per una storia d’amore. Eppure, non sarebbe affatto male come la colonna sonora di una notte di sano, sanissimo sesso.
Sotto bombardamento. Esattamente come chiunque vorrebbe- e dovrebbe- sentirsi mentre diventa un solo corpo con un’altra anima. E poi, “chiudimi a chiave quando mi hai dentro“.

BUONGIORNO BELL’ANIMA – Biagio Antonacci (2010)

Tratta dall’album Inaspettata, questa canzone è adatta al sesso romantico e delicato, per le coppie che sanno usare tutta la passione e la dolcezza possibile. Perché qui non si tratta di sesso, ma di fare “l’amore vero quello che non abbiamo fatto mai, quello dove alla fine si piange e si leccano le lacrime, quello che adesso so di poter fare solo con te, quello che ora posso dare solo e soltanto solo a te“.

ALLORA SÌ – Pino Daniele (1993)

Se avete voglia di quel sesso un pò dolce e indubbiamente passionale, c’è la voce dell’artista napoletano Pino Daniele. Avere questo brano di sottofondo in determinati momenti, magari con un partner che ancora non conosciamo in tutte le sue sfaccettature, serve per “crescere e capì, credere ancora all’amore“.

MILLE GIORNI DI TE E DI ME – Claudio Baglioni (1990)

Basta solo lasciarsi andare, il vortice di passione creato da questo dolce ritmo farà il resto. Una canzone che sembra sia stata scritta, appositamente, per le coppie che si amano davvero, senza freni o inibizioni. Per le coppie che sono disposte a rimanere unite, come minimo, per il resto della loro vita, perché altrimenti “chi ci sarà dopo di te respirerà il tuo odore, pensando che sia il mio“.

MERAVIGLIOSA CREATURA – Gianna Nannini (1995)

La voce graffiante di Gianna non poteva proprio mancare nella nostra top ten. Il suo particolare modo di esprimere dolcezza, può rendere il tutto più crudo e- per l’appunto- nudo.
Volerò tra i fulmini per averti” e quindi per poi appartenerci e scambiarci pelle ed anima ogni qualvolta ne abbiamo voglia, passando instancabili attimi di fuoco. Perché fare sesso è fantastico, ma su queste note un pò di più.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here