CONDIVIDI

Il Blasco c’è. Un pò più acciaccato e arrugginito rispetto ai tempi d’oro ma c’è ancora. Non una cosa da tutti proseguire a questi ritmi una carriera lunga quasi 40 anni, dal 45 giri Jenny/Silvia datato 1977.

Dopo il trionfale Live Kom ’14, Vasco Rossi da Zocca tornerà, ancora una volta, col nuovo disco ‘Sono innocente‘, ormai in fase di post-produzione.

Giunti quasi a metà dell’ennesimo decennio ricco di successi per il Komandante, ci siamo presi la briga di fare il punto della situazione, tentando l’impresa di esprimere l’intero percorso di Vasco Rossi in dieci (non una di più) canzoni: quelle che secondo noi, ogni fan di Vasco dovrebbe lasciare in eredità ai propri figli.

Albachiara (1979)

Il ’79 è l’anno dell‘esordio in TV, in un’esibizione nel programma 10 Hertz, condotto da Gianni Morandi. É però anche l’annata del secondo album, Non siamo mica gli Americani, contenente la prima vera hit di Vasco, arrivata al successo pochi anni dopo e ritenuta da molti fan e addetti ai lavori il suo capolavoro: Albachiara.

Siamo solo noi (1981)

1981: ancora ai primi anni di carriera, è già tempo di inni generazionali. Quello che diventerà in pochissimo tempo Siamo solo noi.
Siamo solo noi / Che non vi stiamo neanche più ad ascoltare

Ogni volta (1982)

Un brano che Vasco stesso riteneva, all’epoca della sua uscita, troppo intimo per essere capito dal pubblico. Contenuto in Vado al massimo, Ogni volta mostra il lato fragile di un uomo sulla cresta dell’onda, alle prese con la pressione dell’opinione pubblica e della vita in generale.

Vita spericolata (1983)

L’anno dopo aver presentato Vado al massimo, Vasco ritorna a Sanremo proponendo un corollario del brano dell’82: Vita Spericolata, pur classificandosi al penultimo posto nella graduatoria finale, sarà il sesto 45 giri più venduto del 1983. L’anno in cui il Roxy Bar entra nel mito.

Una canzone per te (1983)

http://www.youtube.com/watch?v=g92ymHmkyPw

Ma a chi sarà dedicata Albachiara? Vasco l’ha svelato da poco, su Facebook, rivelando che la sua Albachiara, nel ’79, aveva 13 anni. Quando la ragazza in questione, musa del brano, diventò maggiorenne, Vasco le confessò la dedica rivolta a lei, che però non ci credette. Ed ecco quindi, nel 1983, Una canzone per te. Non te l’aspettavi, eh.

Ridere di te (1987)

Vasco Rossi arrestato. Aprono così i notiziari del 21 aprile 1984, riferendo la notizia del Blasco in galera per possesso di stupefacenti.
Nonostante la condizionale, si pensa ad un Vasco finito, imploso. La risposta che spazza via i sospetti arriva già nell’85, con Cosa succede in città, poi, soprattutto, nell’87, con C’è chi dice no, che contiene la romantica e disincantata Ridere di te.

Liberi Liberi (1989)

La consacrazione è già avvenuta, i tour di Vasco si spostano rapidamente dai palazzetti agli stadi. Il Liberi Liberi tour è un trionfo. La canzone, che dà il titolo al’album (il primo dopo il divorzio da Guido Elmi e dalla Steve Rogers Band) un altro cult generazionale. Riproposta, tra l’altro, di recente, da Romanzo Criminale – La serie, scelta per la sequenza finale. Liberi Liberi chiude un decennio irripetibile.

Sally (1996)

Dopo il successone di Gli spari sopra (dieci dischi di platino), la seconda metà degli anni ’90 presenta il Vasco maturo, che rilascia Nessun pericolo…per te, contenente alcune hit come Un gran bel film e Sally. Tra le nostre preferite, c’è quest’ultima.

Gli Angeli (1996)

Nessun pericolo…per te contiene anche Gli Angeli, dedicata all’amico e collaboratore Maurizio Lolli, stroncato quello stesso anno da un cancro. Il brano è presentato da un’imponente videoclip (diretta addirittura da Roman Polanski) e messo a disposizione persino su quell’oggetto ancora misterioso chiamato internet.

Un senso (2004)

Gli anni 2000 si aprono con la solita serie di tour trionfali, col Festivalbar vinto (nel 2001, con Ti prendo e porto via) e il ritorno – da ospite – a Sanremo. Dove Vasco, oltre all’intro di Vita spericolata, canta Un Senso. La canzone che, secondo noi, conclude degnamente la nostra lista.

Ora l’impresa tocca a voi: tentare di esprimere tutto il Vasco che c’è in voi in dieci – canzoni – dieci. Provateci.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here