CONDIVIDI

Nella vita capita a tutti di trovarsi per qualche tempo con il portafogli vuoto da far piangere, senza poter fare acquisti e condurre una vita normale. Ebbene bisogna rincuorarsi se il credito bancario è pari allo zero e se la carta di credito è più vuota delle strade dopo la notte di Capodanno perché, udite udite, non siete i soli a dovere affrontare un periodo di secca deprimente.
A quanto pare questi piccoli incidenti di percorso capitano anche agli insospettabili, a quelli che mai immaginereste fare i conti con scontrini alla mano e maialino di ceramica da distruggere, in extremis, con il martello.
Eppure anche la signora Germanotta, al secolo Lady Gaga, per un periodo ha dovuto tirare la cinghia. Ma per una giusta causa.

La pop star di fama mondiale, ospite del documentario ‘Who the F**k is Arthur Fogel?‘ in onda sul canale statunitense EPIX, ha raccontato senza timore né vergogna di essere andata in bancarotta, anche se per un periodo ristretto.
Nel 2009 avevo tre milioni di dollari in banca su un conto a mio nome e usai tutto per creare il mio palco e il mio show.
Quindi avevo speso tutto per il ‘Monster Ball tour’ ed ero rimasta senza neanche un centesimo. Ricordo che andai a casa a trovare mio padre e lui mi chiese perché durante il periodo di ‘Bad Romance’ in cui tutti parlavano di me, io fossi al verde. Gli risposi di darmi fiducia e lasciarmi fare le mie scelte; ero sicura che mi sarei fatta notare da Arthur Fogel che, dopo pochissimo tempo, mi fece staccare un assegno da 40 milioni che cambiò la mia vita e quella di tutta la mia famiglia
‘.

Scelta audace quella di Lady Gaga, per fortuna rivelatasi vincente. Bisogna ricordare che il primo singolo uscito da ‘The Fame Monster‘ e cioè ‘Bad Romance‘ fu il primo video della storia a ottenere più di un miliardo di visualizzazioni su YouTube.
Il 27 novembre 2009 partì il ‘Monster Ball Tour‘ che in un anno e mezzo riuscì ad incassare ben 227,4 milioni di dollari in 200 concerti, divenendo il tour di maggiore successo di un’artista emergente.

Da allora Lady Gaga è diventata una delle pop star più famose del mondo, sempre al centro delle cronache rosa per le sue scelte stravaganti scelte commerciali.
Come dimenticare il suo outfit a base di carne cruda che scatenò le ire degli animalisti? Oppure tutti i suoi sconvolgenti travestimenti?
Diciamocelo la signora Germanotta, senza lustrini e le Armadillo Shoes di Alexander McQueen, non verrebbe nemmeno riconosciuta per strada.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here