CONDIVIDI

Sin dalla sua messa in onda, “1992” fa parlare di sé, nel bene e nel male. A finire sul banco degli imputati è Tea Falco, la bella catanese che, insieme a Miriam Leone, compone il duo delle protagoniste femminili.

Tea, nella serie Beatrice “Bibi” Mainaghi, interpreta il ruolo di una spocchiosa figlia di papà che, al contrario del fratello Zeno, conduce una vita di eccessi tanto da definirsi lei stessa la “pecora nera” della famiglia. Nonostante sia rimasta un po’ in ombra nelle prime quattro puntate, i telespettatori non hanno fatto mancare il proprio giudizio ad un’interpretazione che viene considerata scadente dal punto di vista del tono di voce adottato e per l’incapacità di adattare le espressioni del viso alle situazioni della fiction. Non mancano però coloro che sottolineano che quello è il suo ruolo e che lo sta svolgendo in maniera lodevole.

Già dalla prossima puntata, Bibi abbandonerà le vesti della ragazza depressa e si avventurerà nel ruolo di leader d’azienda, ottenendo quindi la possibilità di mostrare tutte le sue capacità recitative.

In attesa delle prossime puntate, ecco alcuni dei commenti pubblicati su Twitter dagli utenti che, sin qui, non hanno apprezzato il suo operato:

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × quattro =