CONDIVIDI

Autoritari, amorevoli, coraggiosi, infaticabili, pronti a tutto e anche un po’ folli. Nella sua storia ultracentenaria il cinema ha tratteggiato la figura paterna in ogni modo possibile, immortalando sul grande schermo padri indimenticabili ai nostri occhi. Andando indietro nel tempo impossibile non ricordare personaggi memorabili come il padre vagabondo di Charlie Chaplin ne ‘Il monello’. Guardando al cinema italiano invece il padre che più ci ha emozionato non può essere che quello interpretato da Roberto Benigni nel film Premio Oscar ‘La Vita e bella’. In occasione della Festa del Papà, e per celebrarla a dovere, abbiamo selezionato alcuni film che hanno esplorato il rapporto profondo che lega un padre e un figlio, cogliendone gli aspetti più diversi. Si va dai classici, alle commedie fino ai cartoni animati e a storie drammatiche che rendono necessaria una sufficiente scorta di kleenex. Ne abbiamo scelti 10, recenti ma anche un po’ datati. Tutti però hanno al centro della trama un padre di cui forse tutti vorremmo essere figli.

Buona lettura e auguri a tutti i Papà d’Italia.

Scialla! (Stai sereno) – 2011, Francesco Bruni

Riscoprirsi padre superati i 50 anni per Bruno (Fabrizio Bentivoglio) significa uscire da quell’apatia esistenziale con cui convive da anni. Luca (Filippi Scicchitano) entra nella vita di Bruno come un uragano, costringendolo a rimboccarsi le maniche e ad assumersi le proprie responsabilità nei confronti di un figlio ormai adolescente, scapestrato e svogliato, che in fondo ha solo bisogno di qualcuno che lo guidi nel mondo e che ascolti i suoi sogni.

Frase cult: “Luca, ascolta. Io ho preso un impegno con tua madre. Le ho promesso che mi sarei occupato di te, va bene?”

La ricerca della felicità – 2006, Gabriele Muccino

http://www.youtube.com/watch?v=a3SSzL52LO8

L’odissea verso la rinascita di un uomo che ha perso moglie, lavoro, certezze. Tranne una, la più importante: l’amore per suo figlio. Ridotto sul lastrico Chris Gardner (Will Smith) non si perde d’animo e cerca di risalire la china, di inseguire il suo sogno di felicità. Lo fa per se stesso ma soprattutto per il piccolo Christopher (Jaden Smith) a cui insegna ogni giorno cosa sia giusto e cosa sbagliato, e quanto amore, dignità e speranza ci può essere anche in una vita vissuta ai margini. Il film è ispirato a una storia vera.

Frase cult: “Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa. Se hai un sogno tu lo devi proteggere. Se vuoi qualcosa, vai e inseguila. Punto.”

Mrs. Doubtfire – mammo per sempre – 1993, Chris Columbus

Fino a che punto si spingerebbe un padre per amore dei propri figli? Incapace di accettare la lontananza dai suoi tre figli, dopo un traumatico divorzio, Daniel Hillard (Robin Williams) arriva a travestirsi da donna; non una donna qualunque, ma un’anziana, amorevole ed esilarante tata inglese che con uno stratagemma riuscirà a fare ciò che lui da padre è impossibilitato a fare.

Frase cult: “Sono prole dipendente signore. Io li amo con tutto il mio cuore e l’idea che mi si dica ‘Non puoi vivere con loro o vederli ogni giorno’, sarebbe come dirmi ‘Ti tolgo l’aria’. Io non vivo senza l’aria e non vivrei senza i miei figli!”

Big Fish – 2003, Tim Burton

Will ha sempre creduto che suo padre Edward fosse solo un inguaribile egocentrico che imbonisce tutti raccontando le sue straordinarie e fantastiche storie di vita. In punto di morte del genitore tutta la sofferenza e le incomprensioni si dissolvono in un ritrovato rapporto padre e figlio quando Will capisce che anche quelle storie che sembravano incredibili, contengono più verità di quanto avesse immaginato. Il toccante ricongiungimento finale non è che la dimostrazione che non è mai troppo tardi per imparare a conoscersi e ad amarsi.

Frase cult: “La verità è che io non mi riconoscevo per niente in mio padre e credo che lui non si riconoscesse per niente in me: eravamo come due estranei che si conoscevano molto bene.”

Kramer contro Kramer – 1979, Robert Benton

http://www.youtube.com/watch?v=fztjx6B3qxM

Ted Kramer (Dustin Hoffman) è di diritto tra i padri memorabili di celluloide, protagonista di un film che seppure datato ma è ancora così straordinariamente attuale nel fotografare i sentimenti dei genitori che si contendono i figli in tribunale. Lasciato di punto in bianco dalla moglie Joanna (Meryl Streep), un uomo votato al lavoro è costretto a improvvisarsi padre tuttofare del piccolo Billy. La situazione spiazzante diventa però l’occasione per consolidare un legame fortissimo con suo figlio, un legame che nessun giudice potrà mai spezzare. Perché l’amore di un padre per suo figlio non finisce mai.

Frase cult: “Quale legge dice che la donna è un genitore migliore in virtù del suo sesso?”

Alla ricerca di Nemo – 2003, di Andrew Stanton, Lee Unkrich

Capolavoro della Pixar con protagonista assoluto un padre apprensivo e iperprotettivo, Marlin. Quando Nemo, il suo piccolo cucciolo di pesce pagliaccio, viene catturato da un sub, l’ansioso papà si mette alla sua ricerca incurante dei pericoli che gli riserva la vastità dell’Oceano. Una emozionante avventura marina che ci mostra quanto forte e coraggioso può essere un padre che ama suo figlio.

Frase cult: “Zitto e nuota”.

Il Monello – 1921, di Charlie Chaplin

Dramma e commedia si fondono nel primo lungometraggio di Charlie Chaplin, un capolavoro che resiste al tempo carico di struggente poesia e che a quasi un secolo di distanza continua a commuoverci con una storia sull’abbandono, sulle ingiustizie della società ma soprattutto su un amore paterno nato per caso. Come quello che lega il vagabondo Chaplin al trovatello (Jackie Coogan) che alleva come se fosse suo figlio, arrivando a sfidare le autorità che vorrebbero portarglielo via.

La vita è bella – 1997, di Roberto Benigni

http://www.youtube.com/watch?v=bI32P0nSWV8

Anche gli orrori più indicibili e insostenibili dell’Olocausto possono essere sdrammatizzati se vissuti accanto a un padre straordinario come Guido Orefice (Roberto Benigni). Mosso dall’amore sconfinato per il piccolo Giosuè quest’uomo trova la forza d’animo per inventarsi una storia che agli occhi di suo figlio trasforma il campo di concentramento in un gioco a premi. Fino allo struggente finale, sempre col sorriso sulle labbra.

Frase cult: “Questa è la mia storia, questo è il sacrificio che mio padre ha fatto, questo è stato il suo regalo per me”.

Nel nome del padre – 1993, di Jim Sheridan

La vera storia di Gerry Conlon (Daniel Day Lewis), un ragazzo irlandese ingiustamente condannato assieme a suo padre Giuseppe per terrorismo nel 1974. Rinchiusi nella stessa cella padre e figlio affrontano insieme il trauma della detenzione. E insieme ricuciranno il loro rapporto: papà Conlon sarà per suo figlio l’ancora a cui appigliarsi, la forza e la tenacia per continuare dare voce alla sua innocenza. La loro convivenza forzata diventa per Gerry la spinta per diventare un uomo diverso.

Frase cult: “Io voglio che sappiano che finché mio padre non sarà dichiarato innocente, finché tutte le persone coinvolte non saranno dichiarate innocenti, finché i colpevoli non saranno assicurati alla giustizia, io continuerò a lottare! Nel nome di mio padre! Nel nome della libertà!”

Itaker – Vietato agli Italiani – 2012, di Toni Trupia

Sullo sfondo dell’emigrazione in Germania negli anni’60, la storia di un viaggio fisico e ideale alla ricerca di un identità perduta. A compierlo un bambino orfano di madre, partito per trovare il padre emigrato e un giovane uomo in cerca di riscatto personale. Benito (Francesco Scianna) e Pietro (Tiziano Talarico) non sono padre e figlio. Il loro legame nasce assolutamente per caso. Non si cercano ma si trovano lungo un percorso lungo e sofferto che li porterà a scegliere di chi essere figlio e di chi essere genitore. Perché a volte l’amore di un padre è più forte di qualsiasi vincolo di sangue.

Frase cult: “Ma a te ti basta questa vita qua? Perché a me no…”

2 COMMENTI

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here