CONDIVIDI

Francesco Bruni è uno sceneggiatore che ha sempre dato il meglio di sé in coppia con Paolo Virzì, come dimostra il successo di pubblico e critica de Il Capitale Umano di inizio anno, e Noi 4 è il suo secondo lavoro da regista. Il ruolo non è quello naturale per lui, ma dopo il successo di Scialla decide di tornare nuovamente dietro la macchina da presa. Probabilmente a deludere più del film in sé erano proprio le alte aspettative vista la sua opera prima. Noi4 è una pellicola a tratti noiosa, il cast è buono e gli attori danno il massimo ma forse la scelta di far scorrere la storia dalla mattina alla sera non permette allo spettatore di entrare in sintonia con i personaggi, che poi è proprio la qualità maggiore del Bruni sceneggiatore. I ruoli principali sono affidati a Fabrizio Gifuni, Ksenia Rappoport, Francesco Bracci Testasecca e Lucrezia Guidone.

La locandina mostra la foto di una famiglia felice con un contorno di pagine di calendario consumate ed è forse la più azzeccata che potesse illustrare questo film. Viene raccontata una giornata particolare nella vita di quattro persone: Ettore (Fabrizio Gifuni) è un artista che lasciato dalla moglie Lara (Ksenia Rappoport) passa il tempo senza fare nulla in modo inaffidabile, mentre lei è un ingegnere in carriera nevrotica e possessiva. I loro due figli Giacomo (Francesco Bracci Testasecca) e Emma (Lucrezia Guidone) vivono male la divisione famigliare. Giacomo vive soffocato dalla madre, mentre la ragazza adora il padre a tal punto di odiare la madre. L’esame di terza media del ragazzo permetterà alla famiglia di rivedersi e vivere momenti felici insieme.

I personaggi del film non trasmettono emozioni, quasi come se fossero bloccati in uno spazio ristretto ben identificato e non sappiano uscire fuori dalla loro visuale. Sembrano avere un ruolo e basta, e se questo film voleva essere realista non c’è riuscito. Il copione non è tra i peggiori, ma purtroppo anche la regia non è ai livelli del successo di Scialla. Potrete vivere una giornata con questa normalissima famiglia nei cinema, ma preparatevi a restare delusi dalla monotonia all’interno di questo film.

Valutazione: 5

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here