CONDIVIDI

Una vita all’insegna dell’arte quella di Tea Falco, catanese purosangue classe 1986. La fotografia – per professione e per passione – sin dall’adolescenza, la recitazione adesso. L’abbiamo scoperta tre anni fa, in un ruolo difficile e affascinante, nell’Io e te di Bertolucci, per cui è stata nominata ai David di Donatello come attrice protagonista. Adesso, Tea – anima siciliana, viso da Nord Europa – non vuole più fermarsi: e 1992 è l’occasione giusta per spiccare definitivamente il volo.

Nell’opera di Sky Atlantic che racconta il terremoto di Tangentopoli e uno spaccato di un periodo controverso e ancora poco esplorato, Tea interpreta Bibi Mainaghi, la figlia di un influente industriale che finisce anch’esso coinvolto nella maxi-inchiesta guidata da Di Pietro & co. Anche Bibi, come la Olivia di Io e te, fa della ribellione il suo modus vivendi: la fisicità dolce e sensuale al tempo stesso della 28enne attrice catanese è perfetta a tale scopo.

Per rendere omaggio a Tea Falco, Blog di Cultura ha scelto dieci immagini tra le più belle che la raccontano: dieci scatti per una delle attrici italiane che sembra avere ancora ampi margini di crescita e che, ne siamo certi, pare destinata a palcoscenici ancor più grandi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here